le7piumed'oro

camminare la parola in armonia, bellezza ed equilibrio


Lascia un commento

Temazcal – Rinascere nella Terra

Si chiuse la porta. Dentro era buio, solo le pietre emanavano bagliori rossastri.             «Offriamo questo lavoro per la nostra Vita…» disse la sciamana versando sulle pietre un po’ d’acqua che evaporò sibilando, «per la nostra futura Morte, per tutte le nostre relazioni e per il benessere dell’Umanità Una.»
Versò altra acqua. Il vapore e il calore arrivavano a vampate.
Al ritmo del sonaglio invocavano, cantando, il potere delle Sette Direzioni Sacre, degli Alleati, Guide, Maestri e degli Antenati, versando un po’ d’acqua a ogni chiamata.             «La donna ha un legame profondo con la terra. Il suo corpo ne conosce i cicli e le stagioni e, come la terra, i suoi cicli sono guidati dalla Luna.
Ora siamo dentro al tuo ventre, Madre Terra, e siamo qui per rinascere come tue figlie… Le pietre ci portano il fuoco dello spirito, respirate attraverso la vostra bocca questo calore, accoglietelo nel cuore, nel ventre, in tutti gli organi e le cellule… accogliete il Fuoco che cura, guarisce, illumina, trasmuta…»
20160101_165709
Nell’oscurità calda e umida della capanna, ondate di vapore continuavano a investirle. Sentivano la terra sotto di loro inumidirsi al sudore che gocciolava lungo i loro corpi, accogliendolo come un prezioso sigillo di alleanza. Miriam si vide seduta in cerchi antichi di donne raccolte in preghiera… sentì che si riallacciavano legami e riemergevano memorie immagazzinate in qualche profondità delle sue molecole.
A un segnale di Florinda fu aperta la porta e l’aria fresca entrò come regalo, un sollievo.
Fuori la luce era crepuscolare e il fuoco ardeva e danzava.
Altre sette pietre furono portate dentro, ringraziate e onorate con le resine profumate e quando la porta si richiuse, a Sara sembrò di scorgere nelle abuelitas, dei vecchi volti rugosi.
Il suono monotono del sonaglio riprese e la voce di Florinda intonò una cantilena di cui non comprendevano le parole, ma che faceva vibrare le corde dell’anima.
«Questa porta è dedicata alla cura del corpo, dell’anima e delle memorie dei nostri antenati che custodiamo in noi.  In questo spazio possiamo chiedere la guarigione che desideriamo, per noi stesse o per qualcuno che ci sta a cuore, con la certezza di essere ascoltate dalla nostra Madre Divina e dal Grande Spirito… ognuna di noi esprimerà ad alta voce la sua preghiera. Chiedete con umiltà perché è attraverso il vostro corpo che lo elaborerete, e nell’unione del cuore la guarigione avviene attraverso tutti i partecipanti…
Lasciamo emergere dal profondo, il dolore, la ferita che oggi offriamo al fuoco per guarirla e fare pace con la nostra storia personale… Diamo un nome all’ombra che ci accompagna… riconosciamola.»
L’aria era calda, carica e pesante. Si faticava a respirare e il cuore batteva forte. Paure antiche ed emozioni intense si muovevano dentro in cerca delle parole o del suono che le avrebbe liberate.
…….. Continua a leggere


3 commenti

Il Corpo Sacro

Il mio corpo…
È il punto d’incontro di Materia e Spirito.
È dove dimora il mio Cuore ed il Cuore dell’Universo…
E’ dove il Silenzio parla il linguaggio dell’Infinito…
È Luce che scaturisce dal Profondo…
cerchio sacro firma
Nell’Infinito Universo Sacro,
su questa Sacra Madre Terra,
il mio corpo è lo Spazio sacro
dove la Luce si manifesta,
il mio Cuore è il tamburo
che pulsa il tempo del Rituale.
Il Respiro è il ritmo sacro
che fluisce nella corrente della Vita.
Arkaura
*************************

Continua a leggere


Lascia un commento

Respiro Alchemico

e comprendo mentre respiro, che ciò che è bene per me è bene anche per il mondo… io e il mondo non siamo separati, siamo Uno,
facendo bene al mondo faccio bene a me stessa e guarendo me stessa guarisco il mondo… 

Passi Verso Uno

In questi tempi di grande trasformazione planetaria, in questi tempi cruciali di densità e pericolo…
non possiamo continuare a inspirare la luce ed espirare l’oscurità, mandando nel mondo tutto quello che dentro non ci piace…
la nostra spazzatura energetica.

Non è questo che siamo venuti a fare.

Respiro Sacro firma

In noi ora c’è il potere di trasformare ciò che è disarmonico e donare al mondo Luce e armonia.

Iniziamo quindi respirando nel nostro centro, e visualizzando questo centro potente e pieno di luce, apriamoci alla percezione di ciò che è intorno a noi o nei nostri pensieri e cerchiamo ciò che deve essere guarito e illuminato, trovando la nota dissonante che riconosciamo in questo momento.

La possiamo chiamare paura-rabbia-inquietudine-dolore-tristezza-malessere, scegliamo quella che più ci sembra appropriata e iniziamo:

“Inspiriamo la paura e portiamola, attraverso il nostro cuore, fino al nostro centro pieno di luce e potere, e da questo centro espiriamo la…

View original post 162 altre parole